La Prima Guerra Mondiale

LE NAZIONI COINVOLTE NELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

La Grande Guerra fu il primo conflitto su scala mondiale, che vide il mondo diviso in due grandi coalizioni che si affrontarono dal 1914 al 1918. Per la prima volta furono utilizzate nuove tecnogie applicate alla guerra. La guerra tecnologica richiedeva la mobilitazione in scala mai vista di uomini e materiali e determinò una vera rivoluzione nelle prerogative dello Stato e un notevole ampliamento dei suoi poteri in tutte le nazioni coinvolte nella Prima Guerra Mondiale.

Ecco l'elenco delle nazioni coinvolte nella Prima Guerra Mondiale:

  • Imperi Centrali e loro alleati: Germania, Impero Austro-Ungarico, Impero Ottomano, Bulgaria
  • Triplice Intesa e loro alleati: Gran Bretagna, Francia, Russia, Belgio, Italia, Stati Uniti d'America, Serbia, Romania, Giappone, Canada, Australia, Sudafrica, Cina

Il primo decennio che seguì la Prima Guerra Mondiale fu gravemente segnato, da un lato, dalle riparazioni imposte alla Germania e, dall’altra, dall’opera della Società delle Nazioni, nata per iniziativa del presidente degli Stati Uniti, Wilson, al fine di scongiurare il rischio di un nuovo conflitto.

Gli stessi Stati Uniti, però, si rifiutarono di entrare nella Società delle Nazioni, che si dimostrò da subito inadeguata al compito prefissato.

L’Inghilterra, perduta le supremazia mondiale, assistette all’affermazione del partito Laburista di opposizione. Allo stesso tempo, fu costretta ad affrontare i problemi creati dai movimenti per l’indipendenza nazionale, sorti nelle colonie e nei dominions.

In Francia rimasero al governo i conservatori, sebbene i socialisti avessero aumentato il numero dei propri deputati in Parlamento.

In Germania, la Repubblica di Weimar affrontò un dopoguerra particolarmente drammatico: la crisi finanziaria e la disoccupazione favorirono sia i tentativi rivoluzionari della Sinistra, sia l’avanzata dei nazionalisti.

Nel Medio Oriente, la Turchia trovò in Ataturk la persona capace di dare un volto moderno all’intero Paese.

Iraq e Palestina divennero mandati dell’Inghilterra, Libano e Siria mandati francesi.

Nel 1922, l’Egitto ottenne l’indipendenza.